Aquapol e la polarità dell'acqua

La molecola dell'acqua ha varie caratteristiche come ad esempio: l’adesione, fenomeno dovuto all'attrazione tra molecole diverse e la coesione dovuta ai legami di idrogeno tra molecole.

Una conseguenza della coesione è la “tensione superficiale” presente nell'acqua.

Questo spiega come, ad esempio in uno stagno, sia possibile che alcuni insetti riescano a camminare sull'acqua anziché immergersi, come se vi fosse una pellicola trasparente che ne ricopre la superficie.

I fenomeni combinati di coesione e adesione ci spiegano come avviene la manifestazione della capillarità (capacità dell’acqua di risalire attraverso dei tubicini molto sottili o attraverso i minuscoli spazi presenti nei materiali porosi delle murature).

Un'altra caratteristica che le molecole dell'acqua possiedono è la polarità, ogni molecola presenta una carica positiva di idrogeno e una negativa di ossigeno. Per questa ragione viene definita un dipolo elettrico.

Questa caratteristica permette all'acqua di poter essere deviata, cambiandone la direzione, senza doverci entrare in contatto diretto.

Per dimostrare ciò è sufficiente eseguire un semplice esperimento casalingo: si prende una bacchetta di vetro e la si strofina su un panno di lana, caricandola positivamente. In questo modo, si sottraggono al materiale (bacchetta) elettroni ed esso diventa, di conseguenza, caricato positivamente.

Fatto ciò si avvicina la bacchetta ad un rubinetto dal quale fuoriesce un getto d'acqua minimo (un filo d'acqua). Si noterà che il getto d'acqua viene deviato della presenza della bacchetta che non è in contatto diretto con l'acqua ma vi è solo vicino.

Copyright Aquapol

Il principio di funzionamento del dispositivo AQUAPOL si basa sull'interessante fenomeno appena descritto. L'acqua, che risale per effetto capillare lungo le pareti degli edifici, viene deviata e ridiretta in basso verso il terreno.

AQUAPOL inverte la polarità dell'acqua e mediante delle onde incanalate di energia gravo-magnetica, combinata con energia libera, le molecole di acqua vengono sospinte verso il basso prosciugando le murature degli edifici.

Il vantaggio sta proprio nel fatto che AQUAPOL agisce a distanza e non vengono intaccate le murature con interventi fisici o chimici diretti e spesso dannosi, come invece accade con altre tecniche di “prosciugamento dei muri”.