Umidità dei muri e Salute

Sicuramente al giorno d'oggi viviamo in un contesto sempre più attento al miglioramento della qualità della vita.

In tal senso l'efficacia delle misure intraprese per elevare il comfort abitativo svolge un ruolo chiave nel raggiungimento di una scena di vita più sana.

Il comfort che un' edificio può offrire è direttamente collegato a quanto tale abitazione sia strutturata ed attrezzata in modo da garantire una temperatura costante gradevole, un 'adeguato isolamento acustico e termico, un'appropriato ricambio di aria e per ultimo, ma non meno importante, un tasso di umidità ideale.


Il tasso di umidità è in buona parte collegato anche alla condizione dei muri interni dell'abitazione ed è influenzato da vari fattori tra i quali la presenza eccessiva di umidità nei muri data dal fenomeno di risalita capillare.

 Cos'è l'umidità di risalita 
In pratica l'acqua, sotto forma di gocce, risale dalle fondamenta di un' edificio verso la parte non interrata dei muri producendo macchie, aloni antiestetici, muffe, intonaco che perde compattezza e si scrosta, fino ad arrivare al distaccamento dell'intonaco causato dalla presenza di sali depositati dall'acqua, ed al conseguente indebolimento statico della struttura.

Ma il danno maggiore dato dalla presenza di umidità nel muro abitativo è il danno alla salute.

Danni alla Salute Un locale umido è il luogo ideale per lo sviluppo di muffe, le quali se non prontamente eliminate, possono far insorgere vari disturbi fisici ed anche malattie.

Le muffe possono infiltrarsi nelle mucose, con il conseguente danno al sistema nervoso ed anche a quello immunitario.

I sintomi più comuni sono eczemi, stanchezza, emicrania, tosse ed asma bronchiale. Possono insorgere anche riniti ed allergie respiratorie.

L'umidità dei muri interni alle abitazioni causa inoltre problemi di isolamento termico con il conseguente aumento del consumo energetico e delle spese di riscaldamento.

 Soluzione
 Un sistema veramente innovativo per debellare il problema di risalita capillare è AQUAPOL.

 Tale apparecchio non utilizza la corrente elettrica e non sviluppa di conseguenza campi elettromagnetici. Esso è, tra le altre cose, realizzato interamente con materiale non deteriorabile.

 Il sistema è caratterizzato da un'unità di polarizzazione che inverte la direzioni delle vibrazioni captate dall’antenna ricevente.

Questa energia polarizzata in senso inverso viene restituita all’ambiente per un certo raggio di azione.

Tutte le murature che si trovano all’interno di questo raggio di azione saranno soggette ad un'inversione del flusso d’acqua presente in esse che, anziché risalire, defluirà verso il sottosuolo.

 L'installazione di AQUAPOL, che avverrà solo dopo gli adeguati rilevamenti e misurazioni in loco, non è per nulla invasiva, non richiede lavori edili e rispetta la struttura architettonica dell'edificio.